Actions

ExpressionScript - Presentazione

From LimeSurvey Manual

This page is a translated version of the page ExpressionScript - Presentation and the translation is 100% complete.
Other languages:
Deutsch • ‎English • ‎Nederlands • ‎Tiếng Việt • ‎dansk • ‎español • ‎français • ‎italiano • ‎magyar • ‎polski • ‎română • ‎slovenščina • ‎български • ‎日本語


Introduzione

LimeSurvey utilizza il nuovo modulo ExpressionScript (EM) che consente a LimeSurvey di supportare branching, valutazioni, convalida e personalizzazione più complessi. Sostituisce il modo in cui LimeSurvey gestisce le sostituzioni, le Condizioni e le Valutazioni nel back-end. Inoltre, velocizza notevolmente l'elaborazione poiché elimina la maggior parte delle letture del database in fase di esecuzione. EM è stato sviluppato dal Dr. Thomas White (TMSWhite).


Definizioni chiave

  1. Espressione: qualsiasi cosa racchiusa tra parentesi graffe:
    • Purché non vi siano spazi bianchi immediatamente dopo la parentesi graffa di apertura o prima della parentesi graffa di chiusura.
    • Il contenuto dell'espressione viene valutato da EM, quindi può contenere formule matematiche, funzioni ed elaborazioni complesse di stringhe e date.
  2. Tailoring: A volte chiamato "piping". È il processo di modifica condizionale del testo:
    • Hai accesso a tutti i "campi sostitutivi", ai dati dei partecipanti e ai dati delle risposte.
    • Hai anche un accesso più facile a domande, risposte e alle loro proprietà.
  3. Equazione di pertinenza: un nuovo attributo della domanda che controlla la visibilità della domanda:
    • Se esiste un'equazione di pertinenza, la domanda viene mostrata solo se la pertinenza è vera.
  4. *Internamente, tutti i comandi array_filter e array_filter_exclude diventano rilevanti a livello di sottodomanda.
  5. SGQA (come venivano denominate le variabili in passato) :
    • Sta per Survey-Group-Question-Answer
    • I nomi delle variabili SGQA hanno l'aspetto di 123X5X382X971 e possono avere suffissi di sottodomanda.
    • Questi nomi di variabili sono specifici del sottostante S/Q/ Codici del database G/A, quindi spesso devono essere cambiati
  6. Equazione Tipo di domanda: Un nuovo tipo di domanda che salva calcoli o report nel database:! N!#*È come una domanda Boilerplate, ma il suo contenuto viene salvato nel database anche se imposti "Nascondi sempre questa domanda".
  7. Codice domanda: questo è il nome di variabile preferito per EM:
    • Questo può essere un nome descrittivo che indica lo scopo della domanda, facilitando la lettura di logiche complesse.
    • I codici domanda validi NON devono iniziare con un numero, quindi quando si utilizza il codice domanda per numerare le domande, utilizzare semplicemente "q1", o "q1a" o "g1q2".
    • Questo è ciò che diventa il nome della variabile se si esportano dati in SPSS o R. Quindi, se si esegue un'analisi statistica, è necessario per creare solo codici domanda univoci.


Devo usare EM?

La risposta breve è "no". Tuttavia, questo dipende fortemente dalla complessità del sondaggio che si desidera creare.

Ad esempio, l'Editor delle condizioni copre alcune espressioni di base che possono essere applicate alle domande della tua indagine. Tuttavia, l'editor delle condizioni è limitato. Ecco perché viene utilizzato l'EM: espande il regno delle possibilità di personalizzazione.


Posso combinare equazioni di condizioni ed equazioni di rilevanza?

SÌ. Puoi utilizzare l'Editor delle condizioni per alcune domande e Equazioni di rilevanza per altre.

Non puoi avere sia condizioni che espressioni impostate nella stessa domanda! Una volta che una condizione è impostata, sostituisce qualunque espressione sia scritta nel campo dell'equazione di rilevanza. Inoltre, il campo Equazione di rilevanza non può più essere modificato manualmente.

Tuttavia, esiste un modo per utilizzare sia le espressioni che le condizioni all'interno di una domanda. Come accennato in precedenza, una condizione sostituisce il campo dell'equazione di rilevanza. Una volta fatto, controlla qual è l'equazione appena creata e copiala in un editor di testo. Elimina la condizione appena creata dall'Editor delle condizioni, quindi modifica la domanda aggiungendo le espressioni basate sulla condizione dal file dell'editor di testo insieme al resto delle espressioni che desideri utilizzare.


Come devo scegliere tra Condizioni e Rilevanza?

Ecco un elenco dei pro e dei contro di ogni stile:

Stile Pro Svantaggi
Condizioni 1. Bella GUI per la creazione di condizioni semplici.
2. GUI ben documentata e compresa dal team di supporto
1. Supporta solo confronti semplici e non soddisfa le condizioni "AND" e "OR".
2. Le condizioni a cascata funzionano in modo irregolare
3. Lento - database intensivo - può rallentare lunghi sondaggi.
4. Alcuni problemi segnalati con le condizioni di ricarica.
5. La GUI non si adatta bene quando ci sono dozzine, centinaia o migliaia di domande.
6. Potrebbe essere lento convertire i sondaggi cartacei poiché devono utilizzare SGQA nomi.
7. Spesso è necessario un programmatore per la codifica personalizzata della logica necessaria per ramificazioni complesse.
Rilevanza 1. Supporta logiche molto complesse, incluse oltre 80 funzioni e operatori matematici/stringa.
2. Supporto perfetto per logica a cascata.
3. Veloce: nessuna chiamata aggiuntiva al database, supporto di oltre 1000 sondaggi di domande.
4. Nessun problema con la logica di ricaricamento poiché non richiede codici SGQA.
5. L'evidenziazione della sintassi scala fino a oltre 1000 sondaggi di domande.
6. Facile e veloce da usare per i gruppi che desiderano informatizzare i sondaggi cartacei esistenti.
7. Supporta facilmente interviste semi-strutturate e indagini epidemiologiche senza bisogno di un programmatore.
1. Nessuna GUI per condizioni semplici: utilizza invece evidenziazione della sintassi.


{{Nota| Nota:

  • Ti consigliamo di utilizzare ciò che meglio si adatta alle tue esigenze.
  • Per una spiegazione più dettagliata delle funzionalità EM, fare clic sul seguente [[EM and its features|link] ]}}

Per iniziare

Il modo migliore per iniziare con EM è:

  • Installare l'ultima versione stabile da https://www.limesurvey.org/en/download.
  • Importa ed esplora alcuni sondaggi di esempio.
  • Esplora gli casi d'uso e istruzioni e gli passaggi esempi passo-passo.
  • Esplora la documentazione EM (questa pagina)
    • Test unitari di espressioni isolate (avanzato)
      • mostra esempi di utilizzo di tutte le funzioni e operatori EM e il Risultati PHP e JavaScript;
      • nota che ci sono poche funzioni che generano risultati diversi nelle versioni PHP e JavaScript, quindi questa pagina ti consente di pianificare la tua logica EM di conseguenza.

Terminologia

Queste parole sono comunemente usate per descrivere le capacità dell'EM:

  • Branching basato sulla pertinenza - se una domanda è rilevante, allora ponila, altrimenti non farlo (ad esempio, rendila invisibile e contrassegna come NULL nel database). Puoi trovare i Campi di pertinenza nel pannello dell'editor delle domande e nel pannello dell'editor del gruppo di domande. Quest'ultimo viene utilizzato per applicare un insieme di condizioni a un intero gruppo senza dover copiare la stessa condizione a ciascuna domanda e/o combinare logica condizionale di gruppo e a livello di domanda).
  • Adattamento - Una volta che sai quali domande dovrebbero essere poste, il tailoring (a volte chiamato piping) specifica come la domanda dovrebbe essere posta. Ciò ti consente di supportare non solo la semplice sostituzione (come {TOKEN:FIRSTNAME}), ma anche la coniugazione dei verbi e la declinazione dei sostantivi in base al genere o al numero dei tuoi soggetti. Ti consente inoltre di modificare il messaggio che invii a un partecipante al sondaggio in base alla risposta (o al modo in cui ha risposto) ad altre domande.
  • Equazioni - EM aggiunge un nuovo tipo di domanda chiamato Equazione che memorizza il risultato di un'Espressione. I risultati dell'equazione vengono calcolati e scritti nel database, anche se li nascondi nella pagina. Pertanto, vengono utilizzati per calcoli di punteggio nascosti, navigazione basata su equazioni complesse, valutazioni e rapporti che verranno generati e archiviati all'interno del database.


Pertinenza e pertinenza a cascata

Ogni tipo di domanda ora ha una Relevance option che controlla se la domanda viene visualizzata o meno. L'EM elabora ciascuna equazione di rilevanza nell'ordine in cui appare nel sondaggio. Se l'espressione è vera (o mancante - per supportare i sondaggi precedenti), verrà visualizzata la domanda. Se non è rilevante, la domanda verrà nascosta e il valore verrà annullato nel database. Se non ci sono domande pertinenti in un gruppo, l'intero gruppo verrà saltato.

Inoltre, se una qualsiasi delle variabili all'interno di un'espressione è irrilevante, l'espressione restituisce sempre false. Questo abilita Rilevanza a cascata in modo da non dover scrivere equazioni di rilevanza molto lunghe per ogni domanda.

Supponiamo che tu abbia cinque domande Q1-Q5 e desideri solo mostrare Q2 se è stata data risposta a Q1 e Q3 se è stata data risposta a Q2, ecc. Le equazioni di rilevanza potrebbero essere:

Codice domanda Rilevanza Domanda
Q1 1 Come ti chiami?
Q2 Q1 {Q1}, quanti anni hai?
Q3 Q2 Allora, hai {Q2} anni. Sei sposato?
Q4 Q3 == "Y" {Q1}, da quanto tempo sei sposato?
Q5 Q4 Quanti figli hai, {Q1}?


Pertinenza a livello di gruppo

ExpressionScript supporta anche la pertinenza a livello di gruppo. Ciò semplifica l'implementazione del looping. Supponiamo che tu voglia raccogliere informazioni da un massimo di 10 entità (come prodotti o persone di una famiglia), in cui prima determini quante entità necessitano di follow-up (ad esempio chiedendo quante persone vivono in una famiglia o chiedendo alle persone di controllare quale prodotti che gli piacciono da una lunga lista). Dopo aver saputo quante entità necessitano di follow-up, puoi utilizzare la pertinenza a livello di gruppo come {count >= 1}, {count >=2}, ... {count >= 10} per ciascuno dei 10 gruppi di follow- domande. All'interno di ogni gruppo, puoi avere una logica condizionale a livello di domanda (ad esempio, domande di follow-up specifiche per sesso o età per ogni materia). La domanda e le equazioni di rilevanza a livello di gruppo vengono combinate in AND insieme per determinare quale deve essere mostrato.

Per controllare un esempio di questo tipo, importa il seguente sondaggio: Census survey example.

Si può osservare nello screenshot sottostante che il gruppo Persona 1 è visualizzato (o pertinente) se l'intervistato vive con almeno un altro convivente:


Group-level relevance example screen.png


Sartoria/Piping

Tutto ciò che si trova all'interno delle parentesi graffe viene ora trattato come un'espressione (con un'eccezione descritta di seguito). Le espressioni hanno accesso a tutti i LimeReplacementFields e alle variabili (tramite diversi alias), a tutti i tipici operatori di equazioni (matematici, logici e di confronto) ea dozzine di funzioni (che funzionano anche dinamicamente sul lato client).

Usando queste equazioni, puoi fare cose come:

  1. Mostrare in modo condizionale messaggi personalizzati agli intervistati in base alle risposte precedenti;
  2. Creare valutazioni e mostrare i risultati delle valutazioni (o diramare in modo condizionale o mostrare messaggi) in base a tali risultati , il tutto senza utilizzare il assessments module stesso;
  3. Coniuga i verbi e rifiuta i nomi all'interno di domande, risposte e rapporti;
  4. Mostra i riepiloghi delle risposte prima della pagina "Mostra le tue risposte" nella fine del sondaggio.


Equazioni

C'è un nuovo tipo di domanda chiamato Equazione. Pensalo come un Tipo di domanda visualizzazione testo, tranne per il fatto che memorizza il valore di ciò che viene visualizzato nel database. Pertanto, se il testo della domanda sull'equazione contiene un calcolo di valutazione, tale valore verrà archiviato nel database in una variabile che può essere visualizzata nelle statistiche pubbliche o private.


Sintassi

Tutto ciò che è contenuto all'interno delle parentesi graffe è ora considerato un'espressione (con un'eccezione: non devono esserci spazi bianchi iniziali o finali - questo è necessario per garantire che ExpressionScript non tenti di elaborare JavaScript incorporato).

Si noti che è OK che le espressioni si estendano su più righe, a condizione che non vi siano spazi bianchi dopo la parentesi graffa di apertura o prima della parentesi graffa di chiusura. Ciò è particolarmente utile per istruzioni "if()" nidificate come questa:

{if(is_empty(PFTotals),
 '',
 if(PFTotals >= -5 && PFTotals <= -4,
 'Very Soft',
 if(PFTotals >= -3 && PFTotals <= -2,
 'Morbido',
 if(PFTotals == -1,
 'Un po' debole',
 if(PFTotals == 0,
 'Moderato',! N! if(PFTotals == 1,
 'Un po' difficile',
 if(PFTotals >= 2 && PFTotals <= 3,
 'Difficile',
 if(PFTotals >= 4 && PFTotals <= 5,
 'Molto difficile',
 ''
 )
 )
 )
 )
 )
 )
 )
)}

ExpressionScript supporta la seguente sintassi:

  • Tutti gli operatori matematici standard (ad es. +,-,*,/,!);
  • Tutti gli operatori di confronto standard (ad es. <,<=,==,!=,> ,>=, più i loro equivalenti: lt, le, eq, ne, gt, ge);
  • Parentesi (per raggruppare le sottoespressioni);
  • Operatori condizionali (es. &&,| | e i loro equivalenti: and, or);
  • Stringhe con virgolette singole e doppie (ognuna delle quali può incorporare stringhe con l'altro tipo di virgolette);
  • Operatore virgola (quindi può avere un elenco di espressioni e restituire solo il risultato finale );
  • Operatore di assegnazione (=);
  • Variabili predefinite (per fare riferimento a domande, attributi delle domande e risposte) - ad esempio, codici SGQA;
  • Funzioni predefinite (ce ne sono già più di 80 ed è facile aggiungerne altre).


Operatori

La sintassi EM segue la normale precedenza degli operatori:

Livello Operatore(i) Descrizione
1 () parentesi per raggruppare o chiamare funzioni
2 ! - + operatori unari: non, negazione, unario-più
3 * / volte, dividere
4 + - più , minus
5 < <= > >= lt le gt ge confronti relativi
6 == != eq ne confronti di uguaglianza
7 e AND logico
8 o OR logico
9 = assegnazione operatore
10 , operatore virgola

Template:Nota

Avviso con numero e stringa non corrispondenti e confronto alfabetico/numerico

Quando si desidera confrontare il valore con confronti relativi o di uguaglianza, prestare attenzione alle discrepanze. Un valore inserito dall'utente (o fornito tramite codice di risposta) può essere utilizzato come numero se è chiaramente un numero. Se racchiudi uno dei valori tra " , verrà eseguito un confronto testo/stringa place. Se vuoi confrontare come numero, non racchiudere mai un numero tra " .

Ad esempio Q0.NAOK > "50" è vero se Q0.NAOK è una domanda numerica con 9 come valore. Questo perché l'operatore > presumerà che si tratti di un confronto alfabetico e non numerico .

Per assicurarti di confrontare i valori interi, puoi utilizzare intval(Q0.NAOK) > 50 . Ricorda solo che se Q0.NAOK non è un numero (vuoto o una stringa), allora intval(Q0.NAOK) === 0. Per confrontare i valori stringa ("A" < "B") usa strcmp direttamente : strcmp(Q0.NAOK,"B") o strcmp(Q0.NAOK,"A5") .

Attenzione sull'uso dell'operatore di assegnazione (=)

Dovresti evitare di utilizzare gli operatori di assegnazione a meno che non sia assolutamente necessario, poiché potrebbero causare effetti collaterali imprevisti. Ad esempio, se modifichi il valore di una risposta precedente, la pertinenza a cascata e la logica di convalida tra quella domanda e la domanda corrente non vengono ricalcolate, quindi potresti ritrovarti con dati internamente incoerenti (ad es. sono state annullate NULL o domande che sono state saltate ma avrebbero dovuto avere una risposta). In generale, se si desidera assegnare un valore a una variabile, è necessario creare un tipo di domanda Equazione e utilizzare un'espressione per impostarne il valore. Tuttavia, ci sono alcune rare volte in cui le persone hanno davvero bisogno di questo operatore, quindi l'abbiamo reso disponibile.

Per aiutarti a metterti in guardia su questo operatore, è mostrato in carattere rosso all'interno delle equazioni di sintassi (in modo da non confonderlo con "==").


Example assignment operator.png


Utilizzo dell'operatore di assegnazione

I motivi principali per cui potresti voler utilizzare l'operatore di assegnazione sono:

  • Devi impostare il valore predefinito tramite equazione per una domanda che non accetta valori predefiniti (come list radio, dove l'interfaccia utente ti consente di scegliere uno dei le opzioni di risposta, ma non consente di inserire un'equazione). Tuttavia, fai attenzione, poiché LimeSurvey non sarà in grado di convalidare che la tua equazione generi una delle risposte consentite per quella domanda;
  • Devi forzare la modifica della risposta a una domanda precedente basata su una risposta successiva;
* eccetera...


Important.png  Attenzione : L'assegnazione viene eseguita solo in PHP. Ciò significa che il valore non viene aggiornato nella stessa pagina, ma solo quando l'utente passa alla pagina successiva. Pertanto, prestare attenzione quando l'operatore di assegnazione viene utilizzato nella stessa pagina con altre espressioni.



È possibile utilizzare tutto il sistema di gestione delle espressioni per questo scopo. È meglio usare una Equation per questo scopo.

Alcuni esempi:

  • Imposta la risposta a una breve domanda di testo in minuscolo: {QCODE=strtolower(QCODE.NAOK)} ;
  • Imposta una risposta predefinita a una domanda di tipo array all'inizio di un sondaggio: {Q1_SQ1=(is_empty(Q1_SQ1.NAOK),"A99",Q1_SQ1.NAOK)} ;
  • Imposta una risposta predefinita a un tipo di domanda di tipo array all'inizio di un sondaggio: {Q1_SQY1_SQX1 = (is_empty(Q1_SQY1_SQX1.NAOK),"Inserted answer", Q1_SQY1_SQX1.NAOK)} ;
  • Imposta una risposta con condizione : {QCODE=if(YesNo="Y","A1","")} .

Sicurezza XSS

Con XSS abilitato, alcune parti del sistema di gestione delle espressioni non possono essere utilizzate:

  • inizia un tag HTML in expression ma termina con un'altra espressione;
  • utilizza un'espressione complessa all'interno di un URL .


Template:Nota


<html>Esempi e soluzioni alternative:

  • {if( 1 ,"","")}information{if( 1 ,"","")} funzionanti con la sicurezza XSS, qui puoi utilizzare
  • <a href="/script.php?value={if(QCODE == "Y","yes","no")}">next</a> , here you can use an equation question because using a complete question code is OK : <a href="/script.php?value={EQUATION.NAOK}">next</a> . information","information"
  • <a href="/script.php?value={if(QCODE == "Y","yes","no")}">next</a> , here you can use an equation question because using a complete question code is OK : <a href="/script.php?value={EQUATION.NAOK}">next</a> .


Accesso alle variabili

ExpressionScript fornisce l'accesso in sola lettura a qualsiasi variabile di cui potresti aver bisogno. Per compatibilità con le versioni precedenti, fornisce l'accesso a quanto segue:

  • TOKEN:xxx - il valore di un TOKEN (ad es. TOKEN:FIRSTNAME, TOKEN:ATTRIBUTE_5) (solo per 'not ' sondaggio anonimo).
  • INSERTANS:SGQA - il valore visualizzato di una risposta (ad es. "Sì") - simile all'utilizzo di {QCODE.shown }.
  • Tutti i {XXX} valori utilizzati dai modelli.
  • Nel testo della domanda, puoi utilizzare {QID} sostituito dall'id della domanda e {SGQ} sostituito dal SGQA della domanda.

Inoltre, ExpressionScript consente di fare riferimento alle variabili tramite il codice domanda (la colonna "titolo" nella tabella delle domande all'interno del database). Questa è anche l'etichetta della variabile utilizzata quando si esportano i dati in SPSS, R o SAS. Ad esempio, se hai domande su nome, età e sesso, puoi chiamare queste variabili nome, età e sesso invece di 12345X13X22, 12345X13X23' ', e 12345X13X24. Questo rende le equazioni più facili per tutti da leggere e convalidare la logica, oltre a rendere possibile mescolare le domande senza dover tenere traccia dei numeri di gruppo o delle domande.

Importante: È più sicuro fare riferimento a variabili che si verificano nelle pagine o domande precedenti.

Inoltre, ExpressionScript consente di accedere a molte proprietà della domanda:


Sintassi Significato Esempio Esempio Risultato
Qcode un alias per Qcode.code {implode(',',name,gender )} 'Tom','M'
Qcode.code il codice di risposta selezionato per la domanda se è rilevante (altrimenti vuoto), o il valore del testo se non è un domanda in codice {implode(',',name.code,gender.code)} 'Tom','M'
Qcode.NAOK uguale a Qcode - vedi discussione su NAOK {gender.NAOK} 'M'
Qcode.value il valore di valutazione per la domanda se è rilevante (altrimenti vuoto), o il valore del testo se non lo è una domanda in codice {gender.value} '1'
Qcode.valueNAOK uguale a Qcode.value - vedi discussione su NAOK {gender.valueNAOK} '1 '
Qcode.shown il valore visualizzato per la domanda {implode(',',name.shown,gender.shown)} - Qcode.question il testo della domanda {gender.question} 'Qual è il tuo genere?'
Qcode.mandatory se la domanda è obbligatorio (S/N) {gender.mandatory} 'N'
Qcode.qid il numero della domanda interna (non il numero progressivo) {gender.qid} 337
Qcode.type il tipo di domanda {gender.type} 'G'
Qcode.jsName il nome javascript corretto per la domanda, indipendentemente dal fatto che sia dichiarato all'interno o all'esterno di questa pagina {gender.jsName} 'java1827X3X337'
Qcode.gid il numero di gruppo interno (non il numero sequenziale) {gender.gid} 3
Qcode.qseq il numero progressivo della domanda, partendo da 0 {gender.qseq} 5
Qcode.gseq il numero sequenziale del gruppo, a partire da 0 {gender.gseq} 1
Qcode.relevanceStatus se la domanda è attualmente pertinente (0 o 1 ) {gender.relevanceStatus} 1
Qcode.relevance l'equazione di rilevanza a livello di domanda {gender.relevance} '!is_empty(name)'
Qcode.grelevance l'equazione di rilevanza a livello di gruppo {gender.grelevance} 'num_children >= 5'
Qcode.sgqa il valore SGQA per questa domanda {gender.sgqa} '1827X3X337'


Problema con l'editor HTML

Se utilizzi l'editor HTML, alcuni caratteri vengono sostituiti da entità HTML.

  • & da &
  • < da <
  • > da >

Se usi un editor HTML devi usare :

  • e for &
  • lt for <
  • le for <=
  • gt for >
  • ge per >=


Si consiglia di cancellare l'espressione dall'HTML che appare all'interno dell'espressione. Se utilizzi l'editor HTML di LimeSurvey, fai clic sul pulsante "Sorgente" (situato nella parte in alto a sinistra dell'editor) ed elimina tutti i caratteri che non sono correlati alla tua espressione (es.

,
, e così via).

Nominazione variabile Qcode

Ecco i dettagli su come costruire un Qcode (e accedere ad alcune proprietà) per tipo di domanda. In generale, i Qcode sono costruiti come:

 DomandaCodice . '_'. ID domanda secondaria . '_'. ID scala

Per comment e other, i corrispondenti codici di domanda sono rispettivamente QuestionCode_comment e QuestionCode_other.

Tipo Descrizione Codice SubQs Opzioni di risposta Scale Codice di risposta Risposta mostrata Pertinenza
5 5 Pulsanti radio Point Choice Q1 1-5 {Q1} {Q1.mostrato} {Q1==3}
B Array (10 punti di scelta) Pulsanti radio Q2 |1-10 {Q2_L2} {Q2_L2.mostrato} {Q2_L2==7}
A Array (scelta a 5 punti) Pulsanti radio Q3 |1-5 {Q3_1} {Q3_1.mostrato} {Q3_1>=3}
1 Array (etichette flessibili) Doppia scala Q4 sq1-sq5 0 :a1-a3 1:b1-b3 {Q4_sq1_0} {Q4_sq1_1.mostrato} {Q4_sq1_1=='b2'}
H Array (flessibile) - Formato colonna Q5 1-5 s,m,t {Q5_1} {Q5_1.mostrato} {Q5_1=='s'}
F Array (flessibile) - Formato riga Q6 |1-5 {Q6_F3} {Q6_F3.mostrato} {Q6_F3==4}
E Array (Aumenta/Uguale/Diminuisci) Pulsanti Radio Q7 1- 7 I,S,D {Q7_4} {Q7_4.mostrato} {Q7_4=='D'}
: Array (Multi Flexi) da 1 a 10 Q8 ls1,todo ,ls2 min,max,media {Q8_ls1_max} {Q8_ls2_avg.shown} {Q8_ls2_min==7}
; Array (Multi Flexi) Testo Q9 hp,st,sw 1°,2°,3° {Q9_hp_3rd} {Q9_hp_3rd.shown} {Q9_hp_3rd=='Peter'}
C Array (Sì/Incerto/No) Pulsanti radio Q10 1-5 Y,N,U {Q10_1} {Q10_1.mostrato} {Q10_3=='Y'}
X Domanda standard Q11 {Q11.mostrato}
G Data Q12 {Q12} {Q12.mostrato}
* Equazione Q13 {Q13} {Q13.mostrato} {Q13>5}
~124~ File Upload (registra il numero di file caricati) Q14 {Q14} {Q14>0}
G Elenco a discesa Sesso Q15 M,F {Q15} {Q15.mostrato} {Q15=='M'}
U Testo libero enorme Q16 {Q16} {Q16.mostrato} {strlen(Q16)>100}
I Domanda Lingua Q17 {Q17} {Q17.mostrato} {Q17=='it'}
! Lista - Dropdown Q18 1-5 {Q18} {Q18.mostrato} {Q18==3}
L Elenco a discesa/Elenco pulsanti radio Q19 AZ {Q19} {Q19.mostrato} {Q19=='X'}
O Elenco con menu a tendina commenti/Elenco pulsanti radio + Area di testo Q20 AF {Q20},{Q20comment} {Q20.shown} {Q20=='B'}
T Testo libero lungo Q21 {Q21} {Q21.mostrato} {strstr(Q21,'hello')>0}
M Casella di scelta multipla Q22 | {Q22_E}, {Q22_other} {Q22_E.shown}, {Q22_other.shown} {Q22_E=='Y'}
P Scelta multipla con commenti Casella di controllo + Testo Q23 AF {Q23_D}, {Q23_Dcomment} {Q23_D.mostrato} {!is_empty(Q23)}
K Domanda numerica multipla Q24 se stesso, mamma, papà {Q24_self} {Q24_self.mostrato} {Q24_self>30}
Q Testo breve multiplo Q25 AF {Q25_B} {Q25_B.mostrato} {substr(Q25_B,1,1)=='Q'}
N Tipo di domanda numerica Q26 {Q26} {Q26.mostrato} {Q26 > 30}
R Stile classifica Q27 1-4 {Q27_1} {Q27_1.mostrato} {Q27_1==3}
S Testo libero breve Q28 {Q28} {Q28.mostrato} {Q28=='mio'}
Y Pulsanti radio Sì/No Q29 {Q29} {Q29.mostrato} {Q29=='S'}


Uso di NAOK

NAOK --> "Non applicabile" (NA) va bene (OK)


L'uso di NAOK significa che tutte o alcune delle variabili sono irrilevanti (ad esempio "Non applicabile" (NA) va bene (OK)).

Ad esempio: count(Q1_SQ1,Q1_SQ2,Q1_SQ3,Q1_SQ4) restituisce sempre una stringa vuota se una sottodomanda di Q1 è filtrata. Per contare il numero di sottodomande verificate in tale domanda può essere count(Q1_SQ1.NAOK,Q1_SQ2.NAOK ,Q1_SQ3.NAOK,Q1_SQ4.NAOK). Se la sottodomanda è nascosta, l'EM restituisce una stringa vuota.

Senza NAOK, se una domanda o una sottodomanda è nascosta, l'EM restituisce sempre una stringa vuota (equivale a restituire false).

I .mostrati usano sempre il sistema NAOK (stringa vuota se nascosta) ma se hai bisogno del codice della risposta: è sempre una buona idea aggiungere .NAOK dopo il codice della domanda (tranne se ne hai bisogno e sai cosa fai).

Ulteriori informazioni sono fornite nella sottosezione Override delle condizioni a cascata.


Le variabili riservate "questo", "sé" e "quello"

Molto spesso si desidera valutare tutte le parti di una domanda, ad esempio contando quante sottodomande hanno ricevuto risposta o sommando i punteggi. Altre volte si desidera elaborare solo determinate righe o colonne di una domanda (come ottenere le somme di righe o colonne e memorizzarle nel database). Queste variabili riservate rendono tale processo relativamente indolore.


"Questa" variabile

La variabile "this" è utilizzata esclusivamente all'interno delle opzioni "Equazione di validazione dell'intera domanda" e "Equazione di validazione della sottodomanda" (l'ultima non è possibile dalla GUI). Si espande ai nomi delle variabili di ciascuna delle celle all'interno di tali domande. Quindi, se vuoi assicurarti che ogni voce sia maggiore di tre, devi impostare "Equazione di convalida della sottodomanda" su (this > 3).


"Self" variabile

Le variabili "self" e "that" sono più potenti e fungono da macro che vengono espanse prima dell'elaborazione delle equazioni. Le scelte di sintassi per la variabile "self" sono:

  • self
  • self.suffix
  • self.sub-selector
  • self.sub- selettore.suffisso
  1. suffisso è uno dei normali suffissi qcode (ad esempio, NAOK, valore, mostrato)
  1. sub-selector può essere uno dei seguenti:
  • comments - solo sottodomande che sono commenti (es. scelta multipla con commento e lista con commento);
  • nocomments - solo domande secondarie che non sono commenti;
  • sq_X - dove X è un identificatore di riga o colonna. Vengono selezionate solo le sottodomande che corrispondono al modello X. Si noti che la ricerca viene eseguita sull'identificatore di codice completo, quindi sq_X corrisponde e include le sottodomande nX, X, Xn (ad esempio, se si utilizza sq_1, le sottodomande a1, 1a, 1, 11 o 001 sono state incluse). Prestare attenzione al tipo di domanda a doppia scala in cui il codice delle sottodomande è QCODE_SQCODE_1 e QCODE_SQCODE_1 e al tipo di domanda di classificazione in cui il codice delle sottodomande è QCODE_1,QCODE_2 ....

Esempi:

  • È stata data risposta a qualche parte di una domanda? -> {count(self.NAOK)>0}
  • Qual è il punteggio di valutazione per questa domanda? -> {somma(self.valore)}

Puoi anche usarli per ottenere i totali di righe e colonne. Supponi di avere un array di numeri con righe AE e colonne 1-5.

  • Qual è il totale complessivo? -> {sum(self.NAOK)}
  • Qual è il totale della riga B? -> {sum(self.sq_B.NAOK)}
  • Qual è il totale della colonna 3? -> {somma(self.sq_3.NAOK)}


"Quella" variabile

La variabile "that" è come la variabile "self", ma ti permette di fare riferimento ad altre domande. La sua sintassi è:

  • that.qname
  • that.qname.suffix
  • that.qname.sub-selector' '
  • quello.qname.sottoselettore.suffisso

qname è il nome della domanda senza alcuna estensione della sottodomanda. Quindi, creiamo una domanda 'q1', 'q' che rappresenta anche il suo qname.

Esempi:

  • È stata data risposta a qualche parte della domanda q1? -> {count(that.q1.NAOK)>0}
  • Qual è il punteggio di valutazione per q2? -> {sum(that.q2.NAOK)}
  • Qual è il totale complessivo di q3? -> {sum(that.q3.NAOK)}
  • Qual è il totale della riga C in q4? -> {sum(that.q4.sq_C.NAOK)}
  • Qual è il totale della colonna 2 in q4? -> {sum(that.q4.sq_2.NAOK)}

Le variabili "self" e "that" possono essere utilizzate in qualsiasi rilevanza, convalida o personalizzazione.

L'unica avvertenza è che quando usi la funzione Mostra file logico, ti mostrerà il valore espanso di "self" e "that". Ciò ti consente di vedere l'equazione effettiva che verrà generata in modo che tu (e l'EM) possiate convalidare se le variabili esistono o meno. Questo può sembrare confuso poiché potresti vedere equazioni piuttosto lunghe. Tuttavia, se modifichi la domanda, vedrai l'equazione originale usando "self" e/o "that".

Template:Nota

Accesso alle funzioni

ExpressionScript fornisce l'accesso a funzioni matematiche, stringhe e definite dall'utente, come illustrato di seguito. Ha equivalenti PHP e JavaScript per queste funzioni in modo che funzionino in modo identico sul lato server (PHP) e sul lato client (JavaScript). È facile aggiungere nuove funzioni.


Funzioni implementate

Attualmente sono disponibili le seguenti funzioni:

{class="wikitable"} Funzione!!!Significato!!!Sintassi |- |abs||Valore assoluto||numero abs(numero) |- |acos||Coseno d'arco||numero acos(numero) |- |addslashes||Quote stringa con slash||stringa addslashes(stringa) |- |asin||Arc sine||numero asin(numero) |- |atan||Arco tangente||numero atan(numero) |- |atan2||Tangente arcuata di due variabili||numero atan2(numero, numero) |- |ceil||Rivolgimento di frazioni per eccesso||numero ceil(numero) |- |checkdate||Ritorna vero (1) se è una data valida del calendario gregoriano||bool checkdate(mese,giorno,anno) |- |convert_value|Converte un valore numerico usando una tabella di input e una tabella di output di valori numerici||number convert_value(fValue, iStrict, sTranslateFromList, sTranslateToList) |- |cos||Coseno||numero cos(numero) |- |conta il numero di domande risposte (non vuote) nell'elenco|numero count(arg1, arg12, ..., argN) |- |countif|conta il numero di domande con risposta nell'elenco uguale al primo argomento|numero countif(matches, arg1, arg2, ... argN) |- |Conta il numero di domande risposte nell'elenco che

Template:Nota

Crea nuove funzioni di espressione con il plugin (New in 4.0.0 )

Se hai bisogno di una nuova funzione che non esiste nel core, puoi crearne una con un plugin. Tale nuova funzione viene creata utilizzando l'evento expressionManagerStart.

ExpressionScript sa quali variabili sono local

Per creare correttamente il JavaScript per una pagina, EM deve sapere quali variabili sono impostate sulla pagina e qual è il loro ID JavaScript (ad esempio, per document.getElementById(x)). Deve anche sapere quali variabili sono impostate su altre pagine (in modo da poter garantire che i file necessari<input type='hidden' value='x'> i campi sono presenti e popolati).


Condizioni a cascata

Se una qualsiasi delle variabili è irrilevante, l'intera equazione sarà irrilevante (falso). Ad esempio, nella tabella seguente, N/A significa che una delle variabili non era rilevante:


Operatore Esempio a b Risultato
+ (unario) +a N/D falso
! !a N/A false
== (o eq) a == b N/A 5 false
== (o eq) a == b N/A 0 false
== (o eq) a == b N/A N/A false
!= (o ne) a != b N/A 5 false
!= (o ne) a != b N/A N/A false
!= (o ne) a != b N/A 0 false
> (o gt) a > b N/A 5 false
>= (o ge) a >= b N/A 5 false
< (o lt) a < b N/A 5 false
<= (o le) a <= b N/A 5 false
e a e b N/A 5 falso
e a e b N/A N/A - o a o b N/A N/A falso
o a o b N/A 5 falso
+ a + b N/A 5 falso
* a * b N/A 5 falso
/ a / b 5 N/A falso
(exp) (a && b) N/A 5 false
|(b + b) > (a && b) N/A 5 false
funzione sum(a,b,b) N/A 5 falso
funzione max(a,b) N/A 5 falso
funzione min(a,b ) N/A 5 false
funzione implode(', ',a,b,a,b) N/A 5 - funzione if(a,a,b) N/A 5 false
funzione è_vuoto(a) N/ A false
funzione è_vuoto(a) 0 (o vuoto) vero
funzione !è_vuoto(a) N/A falso


Sovrascrivere le condizioni a cascata

Supponi di voler mostrare un totale parziale di tutte le risposte pertinenti. Potresti provare a usare l'equazione {sum(q1,q2,q3,...,qN)}. Tuttavia, questo viene tradotto internamente in LEMif(LEManyNA("q1","q2","q3",...,"qN"),"",sum(LEMval("q1"),LEMval("q2") ,LEMval("q3"),...,LEMval("qN"))). Quindi, se uno qualsiasi dei valori q1-qN è irrilevante, l'equazione restituirà sempre false. In questo caso, sum() mostrerà "0" fino a quando non verrà data risposta a tutte le domande.

Per aggirare questo problema, a ogni variabile può essere aggiunto un suffisso ".NAOK" (che significa che non applicabile è OK). In tali casi, si verifica il seguente comportamento. Supponi di avere una variabile q1.NAOK:

  1. q1 non viene aggiunta alla clausola LEManyNA()
  2. LEMval('q1') continuerà a verificare se la risposta è rilevante e restituirà "" in caso contrario (quindi le singole risposte irrilevanti verranno ignorate, ma non annulleranno l'intera espressione).

Quindi, la soluzione al problema del totale parziale è usare l'equazione sum(q1.NAOK,q2.NAOK,q3.NAOK,...,qN.NAOK).

L'uso del suffisso .NAOK consente inoltre agli autori di progettare sondaggi che hanno diversi percorsi possibili ma poi convergono su percorsi comuni in un secondo momento. Ad esempio, diciamo che i soggetti rispondono a un sondaggio in un modo che è al di fuori del normale intervallo di risposte. L'autore potrebbe avvisare i soggetti che potrebbero non ottenere risultati validi e chiedere loro se vogliono davvero continuare con il sondaggio. Se rispondono "Sì", verranno mostrate le altre domande. La condizione per il "resto delle domande" verificherebbe se le risposte iniziali hanno ricevuto una risposta entro l'intervallo normale OPPURE se il soggetto ha detto "Sì" alla domanda che è rilevante solo se ha risposto al di fuori dell'intervallo normale.

In che modo ExpressionScript supporta la micro-personalizzazione condizionale?

Ecco un esempio di micro-sartoria (dove Question Type=='expr' indica un'equazione):


Codice domanda Rilevanza Tipo di domanda Domanda
nome 1 testo Come ti chiami?
badage !is_empty(età) expr {(età<16) o (età>80 )}
agestop badage messaggio Spiacente, {nome}, anche tu sei {if( (età<16),'giovane',if( (età>80), 'vecchio','di mezza età') ) } per questo test.
bambini !badage sìno Hai figli?
genitori 1 expr {!badage && kids=='Y'}
numKids parents text Quanti figli hai?
kid2 parents && numKids >= 2 text Quanti anni ha il tuo secondo figlio?
kid3 parents && numKids >= 3 text Quanti anni ha il tuo terzo figlio?
kid4 parents && numKids > = 4 testo Quanti anni ha il tuo quarto figlio?
kid5 genitori && numRagazzi >= 5 testo Quanti anni ha il tuo quinto figlio?
report |text {name}, hai detto che sei {age} e che hai {numKids}. La somma delle età dei tuoi primi {min(numKids,5)} figli è {sumage}


Per scaricare l'esempio di sondaggio sopra, fai clic sul seguente link: Esempio di sondaggio sul numero di bambini.

Tutte queste domande possono trovarsi su un'unica pagina (ad es. nello stesso gruppo) e verranno visualizzate solo le domande pertinenti. Inoltre, quando inserisci l'età dei bambini, l'espressione sum() nell'ultima domanda verrà aggiornata dinamicamente.

<html>ExpressionScript fornisce questa funzionalità circondando ogni espressione con un named elemento. Ogni volta che un valore cambia, ricalcola l'espressione che dovrebbe apparire in quello elemento e rigenera il display. Puoi avere dozzine o addirittura centinaia di tali espressioni personalizzate sulla stessa pagina.


Evidenziazione della sintassi

Per facilitare l'inserimento e la convalida delle espressioni, EM fornisce l'evidenziazione della sintassi con le seguenti funzionalità:

Tipi e significati dell'evidenziazione della sintassi

Colore Esempio Significato Descrizione comandi Commenti
tan background Esempio the equazione intera nessuna Qualunque cosa all'interno delle parentesi graffe riconosciuta come un'equazione (ad es., non ci sono spazi bianchi all'inizio o alla fine) sarà codificata a colori con uno sfondo marrone chiaro per aiutarla a distinguerla dal testo circostante
blue text Esempio nome funzione significato e sintassi consentita Si riferisce a nomi di funzioni o cose che dovrebbero essere funzioni poiché sono seguite da una parentesi aperta. Sono visualizzati in grassetto blu. I tooltip mostrano il significato e la sintassi consentita per la funzione.
grey text Sample string none Le stringhe tra virgolette singole e doppie sono mostrate in testo grigio.
testo ciano Campione variabile impostata sulla stessa pagina, [ nome o codice SGQA]: domanda; valore; answerList che mostra i codici per ogni valore Qualsiasi variabile impostata sulla stessa pagina della domanda che stai attualmente modificando viene mostrata in testo ciano (può essere aggiornata in javascript). Il tooltip mostra il suo nome (se hai utilizzato INSERTANS:xxx) o il suo codice SGQA (se hai utilizzato il nuovo sistema di denominazione), la domanda effettiva e il suo valore corrente (o vuoto se non impostato). Se il tipo di domanda prevede risposte da un set di valori enumerati, viene mostrata la mappatura dei codici per visualizzare i valori.
green text Esempio variabile impostata su una pagina precedente [ nome o codice SGQA]: domanda; valore; answerList che mostra i codici per ogni valore Qualsiasi variabile impostata su una pagina precedente viene mostrata in grassetto verde. Il tooltip mostra il suo nome (se hai utilizzato INSERTANS:xxx) o il codice SGQA (se hai utilizzato il nuovo sistema di denominazione), la domanda effettiva e il suo valore corrente (o vuoto se non impostato). Se il tipo di domanda prevede risposte da un insieme di valori enumerati, viene mostrata la mappatura dei codici per visualizzare i valori.
bold pink text Sample variabile impostata in una pagina successiva in generale : vuota all'inizio del sondaggio, ma può essere riempita con indice o sposta precedente [ nome o codice SGQA]: domanda; valore; answerList che mostra i codici per ogni valore Qualsiasi variabile impostata su una pagina precedente viene mostrata in grassetto rosa. Il tooltip mostra il suo nome (se hai utilizzato INSERTANS:xxx) o il codice SGQA (se hai utilizzato il nuovo sistema di denominazione), la domanda effettiva e il suo valore corrente (o vuoto se non impostato). Se il tipo di domanda prevede risposte da un set di valori enumerati, la mappatura dei codici per visualizzare i valori è show.
bold tan text Campione un valore di sostituzione del lime il valore Le stringhe di sostituzione del lime (come {TOKEN:xxx}, {PRIVACY_MESSAGE}) sono mostrate in grassetto marrone chiaro.
testo rosso Esempio operatore di assegnazione (=) messaggio di avviso Se usi uno degli operatori di assegnazione (=), quell'operatore verrà visualizzato in rosso. Questo ha lo scopo di aiutare a prevenire la riassegnazione accidentale di valori quando volevi davvero verificare se a == b invece di impostare il valore di a = b.
testo nero normale Esempio punteggiatura none Tutti gli altri segni di punteggiatura all'interno dell'espressione sono mostrati come normale testo nero.
testo con riquadro rosso una linea rossa in grassetto circonda l'errore errore di sintassi descrizione dell'errore Eventuali errori di sintassi rilevati vengono visualizzati all'interno di riquadri rossi. Il tooltip mostra l'errore. Gli esempi includono parentesi senza corrispondenza, uso di funzioni non definite, passaggio di un numero errato di argomenti alle funzioni, espressioni mal strutturate (ad es. operatori mancanti tra variabili), tentativi di assegnare un nuovo valore a una variabile di sola lettura, tentativi di assegnare valori a variabili non -variables o utilizzando una sintassi non supportata. Si noti che il sistema di rilevamento degli errori di sintassi può segnalare solo un errore in un'espressione anche se sono presenti più errori; tuttavia, se vengono rilevati errori, verrà mostrato almeno un errore.


Template:Nota


Lettura aggiuntiva

Sondaggi di esempio ExpressionScript

Casi d'uso e istruzioni

Esempi passo-passo

Riferimento per sviluppatori

RoadMap, stato, ToDo List